DAL 1951 MATERIALI EDILI, TERMOIDRAULICA, RISCALDAMENTO ED ENERGIE RINNOVABILI    |    CHIAMACI ALLO 011/93.76.089    |    INFO@ROITERMOIDRAULICA.IT
30 ANNI DI BUONI MOTIVI PER SCEGLIERCI
ORARIO: dal lunedì al venerdì 08.00/12.00 e 14.00/18.00, sabato 8.00/12.00
Facebook Roi Termoidraulica
Scopri gli incentivi statali
DETRAZIONE FISCALE 50% PER IL RISPARMIO ENERGETICO E LA RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA

La detrazione del 50% è valida per le spese sostenute entro il 31/12/16. Dal primo gennaio 2017 la detrazione scenderà al 36%, salvo ulteriori proroghe.

Potete ottenere una detrazione fiscale Irpef del 50% in dieci anni dell’importo pagato per acquistare una nuova stufa o camino, se i lavori effettuati rientrano in un progetto di risparmio energetico o di ristrutturazione edilizia. E’necessaria una dichiarazione del produttore per certificare che la stufa,il camino o il prodotto che avete acquistato rientri nell’incentivo.

   

DETRAZIONE FISCALE 65% PER LA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA

Con la legge di stabilità 2016 (legge n. 208 del 28 dicembre 2015) sono state prorogate fino al 31 dicembre 2016 sia la detrazione fiscale del 65% per gli interventi di efficientamento energetico e di adeguamento antisismico degli edifici, sia la detrazione del 50% per le ristrutturazioni edilizie.

L’agevolazione  fiscale  consiste  in detrazioni  dall’Irpef  (Imposta  sul reddito  delle  persone  fisiche)  o dall’Ires  (Imposta  sul reddito  delle società) ed è concessa quando si eseguono interventi che aumentano il livello di efficienza energetica degli edifici esistenti.

In particolare, le detrazioni sono riconosciute se le spese sono state sostenute per:
  • la riduzione del fabbisogno energetico per il riscaldamento (anche attraverso l’acquisto e la posa in opera di impianti di climatizzazione invernale dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili, fino a un valore massimo della detrazione di 30.000 euro).
  • il miglioramento termico dell’edificio (coibentazioni-pavimenti-finestre, comprensive di infissi)
  • l’installazione di pannelli solari (e relativi bollitori) la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale.
 
La detrazioni, da ripartire in dieci rate annuali di pari importo, sono riconosciute nella misura del 65% delle spese sostenute dal 6 giugno 2013 al 31 dicembre 2016 sia per interventi sulle singole unità immobiliari sia quando l’intervento è effettuato sulle parti comuni degli edifici condominiali, o se riguarda tutte le unità immobiliari di cui si compone il singolo condominio


   

CONTO TERMICO

Il Conto termico è un incentivo gestito dal GSE che prevede un contributo in denaro per l’acquisto di stufe, termo camini e caldaie a biomassa che rispondano a particolari requisiti e che siano installate in sostituzione di alcune tipologie di impianti di riscaldamento già esistenti. Il contributo sarà erogato direttamente sul conto corrente del beneficiario in due anni in caso di prodotti fino a 35 KW o in cinque anni in caso di prodotti con potenza superiore. L’incentivo può arrivare a coprire fino al 65% della spesa.

CHI PUO’ ACCEDERVI?
Privati (imprese, persone fisiche, condomini) o Amministrazioni Pubbliche, che sostituiscono un vecchio apparecchio a gasolio, olio combustibile, carbone o biomassa con un nuovo apparecchio a biomassa (legna o pellet); Aziende agricole che installano un apparecchio a biomassa nuovo (anche non in sostituzione) o sostituiscono un apparecchio a GPL con uno a biomassa ad alta efficienza, in zona non metanizzata.

CHE PRODOTTI RIENTRANO?
Un prodotto, per rientrare negli incentivi del Conto Termico, deve dimostrare di rispondere a standard qualitativi particolarmente restrittivi, sia in termini di rendimento che di emissioni in atmosfera, in particolare il rendimento utile nominale minimo non deve essere inferiore all’85%.

   

Created by GIGA Studio